Sorgentedelvino LIVE 2015 – Vini naturali, territorio e tradizione 25

La 7a edizione di Sorgentedelvino LIVE si svolge sabato 14, domenica 15 e lunedì 16 febbraio 2015 nel padiglione due di Piacenza Expo

Cartolina Sorgentedelvino LIVE 2015

Torniamo a casa, nel cuore della provincia in cui Sorgentedelvino LIVE è nata nel 2009, all’estremo limite dell’Emilia Romagna, terra di confine, terra difficile e generosa, anche per il vino. Torniamo a casa più consapevoli del ruolo che Sorgentedelvino ha avuto sul territorio in questi anni e di quello che ancora è possibile fare, perché non solo i vignaioli affondano le radici nella propria terra!

Il Padiglione Due di Piacenza Expo, 3.000 mq a corpo unico, ci consente di accogliere comodamente tutti con il consueto calore e la gioia di essere insieme per celebrare il piacere dei vini fatti secondo natura, nel rispetto delle tradizioni, del territorio e, soprattutto, delle persone. Insieme per unire le forze e le energie di chi il vino lo produce, di chi lo fa conoscere con il proprio lavoro e di chi con passione lo porta sulla propria tavola.

150 vignaioli, 800 vini da assaggiare ed acquistare. Aziende famose a fianco di giovani che hanno voglia di avere le mani sporche di terra e vinacce. Aziende naturali in vigna e cantina (tante) e altre (poche) che alla vinificazione naturale si stanno avvicinando. Aziende che “dicono quel che fanno e fanno quello che dicono“, questa è la garanzia che ci sentiamo di darvi.

A SorgentedelvinoLIVE 2015 il vino parlerà di e per l’agricoltura, di terre e terroir, di fatica contadina, del buon bicchiere al tavolo con amici. Accanto ai vini troverete anche qualche chicca per accompagnare il bicchiere, formaggi salumi olio pasta e dolci prodotti da grandissimi artigiani del gusto.

LIVE2015, l’unico vero ed inimitabile, ovvero tre giorni di festa, lavoro, assaggi, degustazioni, approfondimenti, tre giorni per crescere e divertirsi insieme.

Iniziamo da questa pagina, nei prossimi mesi troverete qui sempre più informazioni, per ricevere tutte le nostre notizie potete iscrivervi alla newsletter di Sorgentedelvino.it.

Se siete produttori di vino o altri prodotti e siete interessanti a partecipare trovate le informazioni in questa pagina.

25 commenti a “Sorgentedelvino LIVE 2015 – Vini naturali, territorio e tradizione

  1. Rispondi Armando 21 gen 2015 12:33

    E’ possibile avere una lista degli espositori?
    Grazie

  2. Rispondi sauro 27 gen 2015 18:29

    vorrei una lista degli espositori grazie

  3. Rispondi MAX 5 feb 2015 18:52

    ma…a reggio emilia non fate più nulla?? io ci speravo tanto…
    dai dai…..che reggio è una bella piazza…

  4. Rispondi Sara 7 feb 2015 14:43

    bellissima iniziativa scoperta per caso su un manifesto nella mia Genova !!! cercherò un bla bla car per arrivare a Piacenza….dopo aver vissuto anni addietro a Bologna l’Emilia da assaporare mi manca !!!

    • Rispondi Staff 7 feb 2015 19:00

      Reggio è e ha una bella piazza. E’ li che stiam tentando di organizzare qualcosa per l’inizio estate

  5. Rispondi Staff 7 feb 2015 16:51

    Ciao Sara, per la ricerca del passaggio puoi mettere un nnuncio anche qui : http://www.sorgentedelvinolive.org/2015/cerco-offro-passaggio/ .
    Se riesci a mandarci la foto di un manifesto “genovese” lo mettiamo su facebook,

    grazie
    paolo

  6. Rispondi luca 8 feb 2015 12:26

    C’è da vergognarsi a far pagare,#sapevatelo

  7. Rispondi Elena 10 feb 2015 17:01

    Vergognarsi a far pagare? Perché mai? Lei lavorerebbe gratis? Sarà che io lo faccio da un anno, e per quanto la soddisfazione possa essere tanta le assicuro che una retribuzione non mi farebbe schifo. Credo che lo stesso si debba pensare nel caso di questa manifestazione: non si può pensare di avere tutto gratis, a meno che non ci si voglia accontentare di bassa qualità (che poi spesso si paga altrettanto cara, basta l’etichetta…). Se per lei è deplorevole pagare per questa manifestazione, può sempre non partecipare o dirigersi verso altri lidi: in enoteca paga ogni singolo bicchiere che beve, mi riesce difficile capire con quale logica qui vorrebbe avere tutto gratis. Le ricordo che ci sono persone che lavorano all’organizzazione, non si può pensare di sacrificarsi sempre per la gloria. Normalmente (o normativamente) un mestiere andrebbe retribuito: forse lei è troppo abituato alla condizione attuale, ma le assicuro che non è un termine di paragone attendibile.
    Cordialmente,
    una lavoratrice non retribuita.

  8. Rispondi Gualtiero 10 feb 2015 23:43

    Cambiando discorso….ma durante la Manifestazione, si sono stand Gastronomici ( a pagamento ) per poter mangiare qualche prodotto tipico…???

  9. Rispondi fab 11 feb 2015 11:14

    non ci sarà emidio pepe quest’anno?

  10. Rispondi lorella 12 feb 2015 09:15

    scoperto per caso nella pagina fb di Rino Duca, iniziativa molto interessante, ci vedremo sicuramente alla fiera, la presentazione è accattivante, non vedo l’ora di arrivare, trovare raccolti in un unico luogo i produttori.

  11. Rispondi Mi 12 feb 2015 16:10

    Se non c’è E.Pepe, vi consiglio Stefania Pepe,della stessa famiglia.Assaggiato il suo pecorino l’anno scorso a r.emilia.Molto torbido,ogni bicchiere diverso dall’altro!

  12. Rispondi Alessandro 12 feb 2015 19:41

    Saranno presenti vini dell’Etna?

  13. Rispondi Guido 13 feb 2015 12:44

    Perché la scelta di non dare le tasche portabicchiere? Sono molto comode e ho buttato via le mie qualche mese fa…

  14. Rispondi Mi 16 feb 2015 09:46

    Sempre interessantissima,la manifestazione di ieri a Piacenza.Quest’mi ha colpito molto Buscemi(Friuli) e Costadila(Veneto),conferme da Stefania Pepe(ieri aveva un vestitino leopardato…..)Peccato per Cotar(Slovenia),di lui si eran perse le tracce!!!

  15. Rispondi Elena 17 feb 2015 23:54

    Molto interessante il “friulano” di Aquila del Torre, il “blanc de blanc” di Ca del Vent, il nebbiolo di Varaldo, il moscato di Musto Carmelitano e (si riconfermano, come è giusto che sia) Ar.Pe.Pe (avrei assaggiato volentieri il rosso di Valtellina, ma l’avevano terminato da qualche mese…) e Dettori (su tutti: Dettori Rosso, uno spettacolo sempre e il loro vermentino).
    Complimenti davvero, bella manifestazione (e menzione d’onore ai tajarin di Musso: ne avrei mangiati a non finire).
    Bravi!

Rispondi